Potenziate davvero i trasporti pubblici!

Pubblicato: 27/05/2012 da lalbatro in L'Albatro, Pensieri, Società
Tag:, , ,

Piccola riflessione.

Pensate a quale sia il momento della settimana in cui potete andare a spasso tranquilli. Esatto: il weekend!

E allora perché gli orari degli autobus prevedono una marea di corse feriali e pochissime corse festive?

È giusto che ci siano tante corse per i lavoratori, che si devono poter spostare con mezzi pubblici.

Ma perché ridurre il numero durante il weekend? O hai la macchina o non ti muovi. Con l’arrivo della bella stagione poi, vivendo in una zona turistica, i pochi autobus saranno pieni di turisti! È endemico e non me ne lamento, ma è un fatto che sia in autobus che con l’auto, di domestica diventa un problema spostarsi.

In una zona turistica poi, non dovrebbero a maggior ragione essere potenziate le tratte, specie nei giorni festivi? Un sacco di gente arriva in macchina e intasa ogni angolo: volete aumentare le presenze? volete risparmiare un po’ di inquinamento all’ambiente? Potenziate davvero i trasporti pubblici!

commenti
  1. Simonetta scrive:

    Concordo! e va peggio il sabato pomeriggio che la domenica addirittura! almeno la domenica ci sono due bus all’ora ma con orari a cadenza intelligente, memorizzabile … il sabato pomeriggio invece, bisogna attrezzare la memoria o i bigliettini perché fanno saltare un bus ogni tre (parlo dell’1) … un vero rebus dell’orario😦 e pensare che anni fa avevamo fatto anche una raccolta firme nel quartiere … e dopo le promesse, i soliti vuoti di memoria dell’assessore Marchesi! puah!

    • lalbatro scrive:

      Cara Simonetta, tu di che zona del Trentino parli?🙂
      Comunque, parlavo poco tempo fa con un amico delle tante piccole cose che si possono fare, a livello locale per risparmiare tempo, conservare la salute (corrosa dallo stress!) e aiutare la comunità!
      Penso che si giochi sulla pigrizia di cercarsi un autobus e controllare le coincidenze, e il fatto che siano complicate o i trasporti abbiano orari spesso assurdi non fa scattare l’idea di muoversi e protestare (chi decide come funzionano i trasporti a cosa pensa? a risparmiare sugli stipendi degli autisti o a fornire un servizio perlomeno decente?), ma bensì si predilige il viaggio in macchina.
      Viaggiare da Riva a Rovereto in macchina soltanto per andare alla stazione FS mi sembra un’idiozia! Ha più senso organizzare una macchina e condividere la benzina, oppure, come dicevo, potenziare i servizi di trasporto! Sia per gli studenti, che per i pendolari che per i turisti! O no?🙂

  2. rastrello scrive:

    Bè però qui la risposta è facile: gli autobus non si guidano da soli. I lavoratori vogliono avere il weekend libero, quindi nel weekend sono poco disponibili, e costano di più. Inoltre il costo sociale del traffico e della mancata mobilità è ovviamente molto più alto nei giorni lavorativi che non in quelli festivi. Le risorse sono scarse, e “potenziare i servizi” è una cosa che non accadrà ancora per molti anni, causa patto di stabilità. D’altronde, volenti o nolenti, questo debito pubblico ce l’abbiamo e dobbiamo ripagarlo. Il massimo che possiamo fare è prendercela con gli amministratori del passato (ultimi 40 anni) e lavorare perché errori del genere non si ripetano. Una volta liberatici dal debito e quindi dal patto di stabilità, potremo ambire a livelli di servizi comparabili con quelli dei principali paesi europei.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...