Ciao ciao beauty contest

Pubblicato: 11/04/2012 da aristofane444 in Aristofane, Informazione, Società, Televisione
Tag:, , , , ,

Finalmente il ministro Passera ha deciso: addio al beauty contest, la procedura che avrebbe regalato a Rai e Mediaset le frequenze liberate dal passaggio dall’analogico al digitale. Ora, invece, si terrà un’asta che permetterà allo Stato di incamerare qualche miliardo di euro (dalle frequenze vendute alle compagnie telefoniche si sono guadagnati 3,9 miliardi di euro).

Con il beauty contest, si sarebbero accaparrati i sei multiplex (pacchetti di frequenze) a disposizione i soggetti ritenuti più meritevoli secondo i parametri imposti dal Ministero per lo sviluppo economico. E ovviamente, visto che il precedente ministro era Paolo Romani, Rai e soprattutto Mediaset avrebbero facilmente stravinto: il regolamento del beauty contest infatti premiava chi era già attivo nel settore.

Ora, con un’asta (si spera) libera e senza limitazioni, chiunque potrà partecipare, inserendosi nel duopolio televisivo che caratterizza il nostro paese. E chissà mai che questi nuovi soggetti possano proporci qualcosa di nuovo, che dimostri come si possa fare buona televisione e sancisca la fine della tv trash italiana.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...