L’Italia è un Paese sismico. E i terremoti sono un grosso problema per le centrali nucleari. Lo vediamo proprio in questi giorni, da quanto è accaduto in Giappone.

In queste ore, è altissima la tensione alla centrale nucleare di Fukushima, nel nord del Paese. Si teme che un reattore possa aver subito un processo di fusione dopo il terremoto. Nonostante la situazione sia stata dichiarata sotto controllo, la preoccupazione è grande. Infatti, 47 mila persone sono state evacuate nel raggio di 10 chilometri dall’impianto, mentre ad altre è stato consigliato di restare in casa, senza aprire porte e finestre.

Verso le cinque (ora locale), è stata udita un’esplosione all’interno della centrale, e la tv locale ha mostrato una colonna di fumo bianco alzarsi in cielo. La violenza dello scoppio è stata tale da polverizzare la gabbia esterna di contenimento del reattore. Si parla anche di feriti, ma la situazione non è ancora chiara.

Il terribile sisma ha coinvolto 11 delle 52 centrali giapponesi. Alcuni dei loro reattori non sono più controllati e la temperatura al loro interno aumenta.

La situazione è quindi molto grave. Alla distruzione causata dal terremoto si sta aggiungendo un rischio ancora peggiore: quello di un disastro (o comunque di un incidente) nucleare. Ovviamente, speriamo che la situazione si risolva nel migliore dei modi. Ma forse possiamo trarre un insegnamento da questa situazione: abbandoniamo il nucleare. E’ un’energia costosa, probematica, pericolosa e dannosa. Speriamo di capirlo prima che sia troppo tardi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...