C’è qualcosa. Un freddo diverso dagli altri. Un orologio che segna tempi diversi. Segni di rivoluzioni passate.

(orologio del Vecchio Municipio, Staromeste Namesti)

Camminando si sente l’eco di predicazioni finite in tragedia. Di resistenze passate alla storia. Di sacrifici costati la vita.

(Cattedrale di Tyn e monumento a Yan Hus)

E’ difficile capire quello che dice la gente, ma si colgono accenti orgogliosi nelle parole difficili, nelle pronunce impossibili. Orgoglio di appartenere ad un popolo che ha radici lontane e segnate da lotte continue. Disastri naturali, ribellioni a sovrani stranieri. Tutto questo è scritto sui muri di Praga, nei suoi vicoli, sui tetti delle torri che svettano graffiando il cielo.

(Castello Hrad di notte)

E’ lontano, il mondo di questa città. Popolato e vissuto da chi sa farsi sentire, da chi sa far valere la propria idea e muore per essa. Si respira resistenza, difficoltà, rivoluzione. Forse un fiato di vento ne porterà un po’ anche da noi, un giorno.

Si respira la storia, che impregna ogni cosa.

E’ stato un viaggio che porterò con me. Vedevo quei posti distanti, figli di esperienze diverse dalle nostre, troppo diverse. Ed è esattamente così. Ma ciò che è diverso spesso non allontana, ma rende più consapevoli di se stessi, perchè spalanca le porte del mondo. Respirando quell’aria che, come ho detto, è composta di molti elementi, ho visto l’anima di un popolo, il coraggio di una gente, l’esperienza di qualcuno che non sappiamo chi è.

Ringrazio Cassandra, insostituibile guida (non solo in questo viaggio) che mi ha permesso di camminare su quei ciottoli, di vedere quei palazzi altisonanti, di percorrere quelle vie poco conosciute, e di fare così tutto anche un po’ mio. Vedere Praga è sentire il grido di dolore di rabbia e di gioia di personaggi passati, lontani. Che però mai come ora hanno qualcosa da bisbigliarci all’orecchio, perchè rimbombi nelle nostre teste e nelle nostre coscienze e ci insegni qualcosa per affrontare il futuro.

Annunci
commenti
  1. Cassandra ha detto:

    Praga, con la sua storia, ha tanto da insegnare, soprattutto a noi italiani.

    “Praga! Ha sapore di sorso di vino.
    Posso ripetere anche cento volte
    questo nome affastellato dal vento,
    dolce più che il respiro dell’amata.”
    Jaroslav Seifert

    “Tutto ciò rendeva Praga, nella sua meravigliosa bellezza, una città piena di incanti e di spettri, e faceva di essa il simbolo dei vuoti e delle ombre della vita e soprattutto della nostalgia per tutto ciò che ad essa manca. […] Ogni casa, ogni via, ogni piazza di Praga continuava senza posa a gridare, lungo tutto il corso della Storia: ‘Non dimenticare questo! Non dimenticare quello!’ ”
    J. Urzidil

  2. Guida Di Praga ha detto:

    Wow, una bellissima descrizione … un po’ insolita ma molto interessante. Peccato che la maggior parte dei viaggiatori non avra mai una sensazione cosi forte perche limitandosi alla visita ai monumenti non riescono ad entrare in contatto con la storia, con la cultura, e con lo spirito della citta.
    Ti ringrazio tantissimo per queste righe … e sempre piacevole leggere rifflessioni personali scritte da uno straniero.

    • aristofane444 ha detto:

      Ti ringrazio molto per i complimenti. Ciò che ho scritto è nato da quello che ho visto e sentito, e spero che tante altre persone, magari andando oltre ai monumenti, possano provare le mia stesse sensazioni!

  3. chinonrisica ha detto:

    Cogliere lo spirito di una città significa essere sensibili e aperti alla conoscenza.
    Praga è un crogiuolo di civiltà che, con le immagini e il racconto che hai realizzato, sono un po’ più vicini a tutti noi.
    Complimenti allo scrittore e al viaggiatore: l’uno senza l’alto trasformano il viaggio in semplice turismo e la riflessione in pura cronaca.
    C’è bisogno di pensiero e di giovani innamorati che lo coltivino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...