Stabilità

Pubblicato: 04/01/2011 da lalbatro in L'Albatro, Pensieri, Società
Tag:, , , , ,

Non mi piace avere l’impressione di non potermi fidare degli altri. Perché a volte sembra che l’unica persona che meriti fiducia sia la nostra, ma anche di questo non sono molto sicuro.

È un po’ di tempo che faccio una grandissima fatica a leggere il giornale, lo compro a volte e nemmeno lo leggo. Nemmeno il giorno dopo.

Non so se c’entrano le feste o gli esami imminenti. Magari è di passaggio. Ma vivendo qua in Italia significa spesso avere l’impressione di vedere un Paese nel ghiaccio, bloccato nell’immenso istante in cui piacque a tutti di sovvertire le regole di base del vivere insieme.

Sono conto le generalizzazioni. Non esiste un “mondo delle donne”, un “mondo della politica”, un “mondo spirituale”. Ad agire con queste categorie in mente si fanno grossi danni, perché non ci si sa, non ci si può adattare alla contingenza che improvvisa ci si para di fronte.

Eppure a tanti va bene così, va bene che il governo più forte di sempre in Parlamento ora sia retto da 3 voti, va bene credere ancora e ancora al premier quando ci garantisce che avrà i voti a gennaio, va bene ancora guardare i litigi quotidiani di queste persone. Se la stabilità è questa, grazie signori, grazie. Sono convinto che si meglio muoversi, piuttosto che stare fermi ad aspettare.

Ma questa è l’opinione di un giovane studente un po’ confuso.

E forse con questo misero post il blocco dello scrittore mi sarà passato.

A presto, naviganti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...